- Andrea Balzola. nota biografica
english


andrea balzolaNOTA BIOGRAFICA di Andrea Balzola

Drammaturgo, sceneggiatore, saggista e docente universitario (nato a Torino nel 1961, vive a Roma)

Tra i testi teatrali che ha scritto, sono stati rappresentati: “Con tatto” (regia di Natalia Casorati; Teatro Buti Pisa); “Democrazia (Lia e Rachele)” (regia di Claudio Longhi, con la supervisione di Luca Ronconi, con Marisa Fabbri, Teatro di Roma); “Storie Mandaliche. Un ipertesto drammaturgico” (cybernarrazione e regia di Giacomo Verde, Teatro Regio Torino e Metastasio Prato); “La fattoria degli anormali” (con Andrea Cosentino, Emanuela Villagrossi, Teatro Valle Roma); L’isola che c’Ŕ. Viaggio dentro casa (regia di Alessandra Panelli, con I Gulliver Csm Asl Roma Laurentino 38); e gli adattamenti teatrali:  ”Il dolore” (da M.Duras, regia di Mauro Avogadro, con Marisa Fabbri, Teatro Stabile Torino); “I viaggi di Gulliver” (da J.Swift, regia di A.Panelli, Teatro Cometa Off Roma), “Galileo-Studi per l’Inferno” (Studio Azzurro-Daniela Kurz, Staatstheater Norimberga).

Ha pubblicato poesie in tre volumi (Disgregazione, Zero, Nostra Dormiente) e in 2 antologie (L’addomesticamento del bue, Antologia della poesia erotica contemporanea), il volume di racconti “Storie di pittori” (F˛gola, Torino 2002).

Tre sceneggiature cinematografiche a cui ha collaborato hanno ottenuto il finanziamento ministeriale per la loro realizzazione (regie di P.Modugno e S.Baldoni). Insieme a Nico Garrone ha scritto la sceneggiatura “Si gira!”, liberamente tratta dal romanzo di Pirandello “Serafino Gubbio operatore”.

Come autore dei testi e della sceneggiatura (in collaborazione con R.Pesce) ha pubblicato per Cut Up edizioni il fumetto La Fattoria degli anormali disegnato da Onofrio Catacchio (2006) (che ha collaborato con Carlo Lucarelli e Wu Ming), finalista a Lucca Comics 2006..

Ha realizzato filmati e opere multimediali come autore per la Rai-televisione italiana e scandinava, per il C.r.u.t. (Centro Regionale Universitario per il Teatro di Torino), Teatro Stabile e Unione Culturale di Torino, Fondazione S.Paolo, Editori Riuniti, Radio Svizzera. Nel 2006 ha realizzato : L’isola che c’Ŕ. viaggio dentro il laurentino 38” (55’) (progetto di A.Balzola e A.Panelli, regia di A.Balzola),  2006

Negli anni Novanta ha ideato, insieme a Silvio Artero, Johannes Pfeiffer e Paul Eubel, il progetto artistico “Weltanschauung – Cambiamo l’immagine del mondo”, a cui hanno partecipato centinaia di noti artisti, scrittori, filosofi e poeti di tutto il mondo, documentato  nel volume omonimo edito dall’editore Swiridoff, 2006, presentato al nuovo Museo d’arte contemporanea di Palermo e al Palazzo dell’Onu di New York con il patrocinio di Kofi Annan.

Negli anni Ottanta Ŕ nominato cultore della materia in “Storia del cinema” alle UniversitÓ di Roma e Torino, dove svolge attivitÓ didattica. All’inizio degli anni Ottanta viene nominato docente di ruolo sulla cattedra di “Teoria e metodo dei mass media” all’Accademia di Belle Arti. Dal 1999 al 2003 ha creato e diretto il corso sperimentale di Arti multimediali all'Accademia di belle arti di Carrara, dal 2003 insegna “Drammaturgia multimediale” all'Accademia di belle arti di Brera a Milano, nell’ambito del corso di Nuove tecnologie per l’arte, dove Ŕ membro del comitato scientifico.

Ha insegnato come contrattista alle UniversitÓ di Firenze, Palermo e Torino, al Conservatorio di Trieste e in corsi di specializzazione per la Regione Piemonte e la Regione Toscana.

Ha collaborato alle riviste di teatro “Sipario”, “Il castello di Elsinore”, “Hystrio”, alle webzines “Ateatro” e “Zoooom”, ai cataloghi di manifestazioni come “RiccioneTTVV” e “Invideo-Triennale di Milano” .

Autore di numerose pubblicazioni teoriche, tra cui “La nuova scena elettronica” (con F.Prono, Rosenberg & Sellier, Torino,1994), suoi testi sono pubblicati in antologie sullo spettacolo multimediale come “Elettroshock. 30 anni di video in Italia” (Castelvecchi, Roma, 2000), “Digital Performance” (Anomos, Parigi, 2002), “Il Dramaturg”, “Il meglio di Ateatro”, “Il teatro nascosto nel romanzo” (Principe Costante, Udine, 2004 e 2005); L’opera d’arte nell’epoca della producibilitÓ digitale (Mimesis/Eterotopie 2006). Con Anna Maria Monteverdi ha pubblicato i volumi “Le arti multimediali digitali ” (Garzanti, Milano, 2004) e Storie Mandaliche (Nistri-Lischi, Pisa, 2005); .

 

- Andrea Balzola. nota biografica